Balancing
Elena Cologni
7 - 27 marzo 2014

Venerdì 7 marzo la galleria Doppelgaenger ospita il progetto speciale Balancing di Elena Cologni, artista italiana con base al Wysing Art Centre di Cambridge, nel Regno Unito. Balancing è la seconda fase di un progetto site specific che prende avvio all’interno di Radio Materiality, iniziativa curata dall’associazione culturale Vessel a Bari nell’estate del 2013.La prima fase del progetto ha visto l’artista impegnata in un dialogo con alcune donne-madri-lavoratrici per  approfondire una serie di riflessioni sull’ aspetto sociologico del concetto di fiducia. I dialoghi sono stati tradotti in una raccolta di testimonianze sonore e presentati alla Biennale di Atene del 2013. La seconda fase, posa plastica finale del progetto, è un’installazione performativa. L’artista ha realizzato dieci sculture in legno a forma di trottola con la punta in grafite. La trottola – detta volgarmente Virruzzo – descrive meglio di qualsiasi altro oggetto la tensione del moto verso un equilibrio alterabile, come quello tra una madre e il proprio figlio. Il pubblico potrà partecipare alla performance come in un gioco, lasciando che le trottole disegnino con la punta di grafite il loro percorso su uno scivolo di tessuto realizzato da Cologni per la scalinata della galleria. 

Il progetto Balancing è allo stesso tempo manifestazione e ricerca di equilibrio: focalizza l’attenzione su una realtà sociale in costante movimento, realtà dalla quale dipendono instabilità e precarietà dell’equilibrio e dove le madri rimangono l’asse di rotazione per rileggere la storia in funzione del cambiamento.La traiettoria delle trottole sarà ripresa  e proiettata in tempo reale nella sala video.

L’installazione performativa è attiva solo il giorno dell’inaugurazione:  venerdì 7 marzo a partire dalle ore 18. La mostra si completa con una serie di disegni preparatori e sculture che rimarranno esposti in galleria fino al 27 marzo.  In catalogo sarà presente un testo di Anna Santomauro.